Luminarie e light design. La visione di RGM Illumination dell'illuminazione decorativa

La tradizione italiana delle luminarie per feste patronali ha portato allo sviluppo di formidabili e suggestive installazioni luminose esportate in tutto il mondo. La nuova visione dell'illuminazione architettonica decorativa elaborata da Richard Kelly è alla base degli spettacolari giochi di light design che caratterizzano edifici, spazi e oggetti


La nostra visione dell'illuminazione decorativa si rifà ai meravigliosi spettacoli della tradizione delle luminarie italiane affiancandoli e completandoli con i concetti e le soluzioni formulate dal progettista illuminotecnico Richard Kelly nella prima metà del 1900. In breve, Kelly divide l'intera quantità della luce unitaria in tre differenti qualità di luce con finalità ben distinte:

Luce per vedere (ambient luminescence)

luminarie e illuminazione decorativa luce per vedere - ambient luminescence È l'illuminazione omogenea dell'ambiente che rende visibile lo spazio, le cose e le persone permettendo l'orientamento e l'azione.  Su di essa progettiamo un'illuminazione differenziata.

Luce per guardare (focal glow)

luminarie e illuminazione decorativa luce per guardare- focal glowÈ quella che tiene conto del fatto che le zone illuminate attraggono istintivamente l'attenzione.  Attraverso la luce per guardare ordiniamo gli spazi per importanza, sottolineiamo oggetti, come nel caso di articoli nello shopping o valorizziamo un oggetto più pregiato rispetto ad altri.

Luce per osservare (play of brilliants)

luminarie e illuminazione decorativa luce per osservare - play of brilliantsL'illuminazione veicola l'attenzione sulle strutture, ma i punti luce rappresentano una struttura di per sè. È il caso più puro di illuminazione decorativa che otteniamo utilizzando proiettori o rivestendo di led bianchi o colorati una determinata superficie (un globo, una colonna, un albero).

Il giusto mix delle tre qualità di luce sopra descritte unite a forte creatività, tecnologie illuminotecniche avanzate e capacità artigianale ci consentono, a seconda dell'obbiettivo perseguito, di applicare il light design su edifici, spazi e oggetti creando situazioni di forte impatto estetico e di grande valenza funzionale.
Il case history riportato nell'articolo "Come illuminare una facciata" può essere utile per comprendere la nostra visione dell'intero processo che porta alla realizzazione di luminarie che, oltre ad essere decorative, possono essere veri e propri ausili in progetti di marketing.
È un processo che con una certa dose di orgoglio ripetiamo con la stessa passione professionale per qualsiasi committente.